Perché i paradossi non esistono

white rooster

Un paradosso è un concetto in contraddizione con sé stesso e che per questo, sembra violare la logica che è altro non è che una dichiarazione coerente all’interno di un sistema. Il punto è che, proprio per la loro natura illogica, i paradossi nella realtà non possono esistere e, se una cosa è paradossale, significa che non esiste.

La filosofia o anche i semplici indovinelli popolari hanno però nel tempo cercato di scardinare questo concetto cercando esempio di paradosso, ovvero di domande a cui non può essere trovata una risposta logica, nella realtà, qui sotto vi spiegherò perché sono tutti sbagliati e non veri e propri paradossi, ma pseudo-paradossi.

Il paradosso del pelato e l’errata ipotesi

“Dato che la perdita di un capello non costituisce calvizie, si chiede quando un uomo che perde un capello alla volta potrà essere chiamato calvo.”

Questo è un paradosso molto vecchio e molto semplice da spiegare, l’errore in questo caso sta nell’ipotesi fatta che è falsa. La perdita di un capello non costituisce calvizie solo nel caso in cui una persona abbia due o più capelli, se ne ha solo uno e lo perde, si può quindi dire che sia completamente calvo.

L’uovo e la gallina, il paradosso semantico

“È nato prima l’uovo o la gallina?”

Il paradosso semantico è un tipo di pseudo-paradosso che si basa sull’ambiguità di linguaggio per rendere impossibile trovare una risposta, una volta che però ci si accorda sul significato da dare alle parole, esso si risolve da solo.

Innanzitutto cosa significa nascere? Ci sono due possibilità: si può intendere l’atto di un animale di venire al mondo o si può genericamente intendere la formazione di qualcosa, se si intende l’atto di un animale di venire al mondo abbiamo già la risposta, ovvero la gallina, dato che le uova “non nascono”.

Se invece si intende la generica formazione di una cosa allora possiamo continuare. Cosa s’intende per uovo? Di nuovo ci sono due possibilità: si può intendere l’uovo come struttura evolutiva o nello specifico l’uovo di gallina. Se s’intende l’uovo come struttura evolutiva di nuovo la risposta è semplice, l’uovo, in quanto le uova esistono da milioni di anni prima delle galline e degli uccelli in generale.

Se invece s’intende l’uovo di gallina dobbiamo fare un passaggio in più, cosa s’intende per uovo di gallina? È un uovo deposto da una gallina o un uovo da cui nascerà una gallina? Ora semplificando un po’ la teoria dell’evoluzione possiamo dire che la genitrice della prima gallina fosse un altro animale che, dato che non ho voglia di fare tre ore di ricerche, chiamerò amichevolmente pollosauro… ora il nostro pollosauro depone un uovo da cui nascerà la prima gallina, quell’uovo è un uovo di pollosauro in quanto deposto dal pollosauro o di gallina in quanto da esso nascerà una gallina? Di nuovo la questione non è paradossale, ma puramente semantica, dipende solo da quello che voi intendete per “uovo di”.

Socrate bugiardo, il finto paradosso

“Socrate ateniese dice che tutti gli ateniesi mentono.”

Questo paradosso nasce solo dalla disattenzione in quanto è abbastanza immediato da risolvere. Socrate mente in quanto è falso che tutti gli ateniesi mentano, ma solo alcuni e lui è proprio uno di quelli.


Che dire, spero che questo breve articolo vi sia piaciuto, in caso consigliatemi altri paradossi da risolvere che mi diverto.

Photo by kinkate on Pexels.com

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...